Al termine della settimana dedicata alla lettura ad alta voce per tutti gli studenti e le studentesse di questa Istituzione scolastica, proseguiamo l’avvicinamento a tematiche di grande valore culturale e di importanza civile e sociale, con incontri sia legati alla lettura ad alta voce, sia di visione di film sia, infine, con dibattiti e incontri con giovani autori del territorio in orario scolastico ed extrascolastico, che includeranno la partecipazione dei genitori.

Per differenziare gli interventi, gli alunni riceveranno stimoli provenienti direttamente dai lavori di classe dei docenti supportati da materiale guida eletture ad alta voce. Tutte le attività e le proposte di intervento, sono intese all’interno della settimana coincidente con le giornate a tema

Di seguito definiamo tematiche e interventi.

3 dicembre Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità

13 dicembre Il Natale

Costruire l’inclusione, partendo dalla comprensione della differenza come risorsa

 

I FASCIA: SCUOLA DELL’INFANZIA e CL. I e II SCUOLA PRIMARIA.

Filastrocche della tradizione popolare

Filastrocche di Rodari

Il teatro KAMISHIBAI: Costruiamo un piccolo teatro in cartone per imparare a narrare storie, stimolare la creatività e rende gli spettatori parte attiva del processo.

Recuperare il Natale come momento di tradizione e di rinnovamento.

Da “Storie di Natale” leggiamo e drammatizziamo anche attraverso il teatro di cartone, la favola del “Pupazzo di neve” i cui contenuti sono adeguati sia allo spirito natalizio sia all’inclusione valutando la diversità come risorsa.

II FASCIA: CL. IIIe IV SCUOLA PRIMARIA

Costruire l’inclusione, partendo dalla comprensione della differenza come risorsa.

Lettura da “Nessuno è perfetto” di Emanuela Nava, dibattito e prove di scrittura creativa utilizzando i vissuti prodotti dalla discussione comune.

Recuperare il Natale come momento di tradizione e di rinnovamento

Lettura da “Il Grinch” de Il Dottor Seuss. Ideato nel 1957, è diventato subito un classico nella letteratura per l’infanzia;è anche il pretesto per invitare gli alunni a guardare oltre la cortina dell’invidia e del rancore, spingendoli a cercare di capire a fondo tutto ciò che odiano e a tollerare le diversità di gusti e inclinazioni. Superbamente scritto in rima ed ottimamente tradotto, in tutte le sue varianti letterarie, il testo rappresenta l’archetipo di una sensibilità comune a tutto il mondo dell’infanzia, al pari delle opere di Dickens e delle antiche leggende che avvolgono la notte dell’Avvento. Attività possibile per questa fascia d’età, è quella di produrre in rima un contenuto natalizio.

III FASCIA: CL. V SCUOLA PRIMARIA e CL. I, II, III SCUOLA SECONDARIA di I grado

Costruire l’inclusione, partendo dalla comprensione della differenza come risorsa.

Lettura ad alta voce da “Storie per bambini che hanno il coraggio di essere unici. Storie vere di bambini straordinari che hanno cambiato il mondo senza dover uccidere draghi” di Ben Brooks. Dibattito a seguire con proposte di attività (scrittura creativa, riscrittura di parte del racconto, creazione di immagini, ricerca di testi analoghi…) da eseguire in classe.

Recuperare il Natale come momento di tradizione e di rinnovamento

Partendo dalla tradizione delle fiabe nordiche, presentiamo alcune letture tratte da “La leggenda della rosa di Natale” di Selma Lagerlöf.
Si tratta di sette brevi racconti degni della miglior tradizione nordica. La scrittrice svedese, premio Nobel per la letteratura nel 1909, con toni molto poetici racconta fiabe dalla semplicità solo apparente, ma che sono in realtà piccoli racconti morali e indagini sull’animo umano. Personaggi reali e fatti storici vengono mescolati con grande lirismo ai miti scandinavi e possono essere utilizzati in comparazione con le storie e le leggende sul Natale in Italia e in Campania.

All’interno della settimana dedicata al Natale, dal 12 al 16 dicembre, verrà organizzata una tavola rotonda per presentare i libri di alcuni autori della nostra città.

 

27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA

Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario

 

I FASCIA: SCUOLA DELL’INFANZIA e CL. I e II SCUOLA PRIMARIA

Visione di alcune scene del cartone animato “La stella di Andra e Tati”, preceduta dalla lettura di filastrocche sulla fratellanza e la pace da Rodari, Trilussa, Brecht. Lavorare sull’espressione libera con materiale anche non strutturato.

lettura espressiva di pagine scelte di Primo Levi, Fred Uhlman, Liliana Segre, Erri De Luca

 

II FASCIA: CL. IIIe IV SCUOLA PRIMARIA

Lettura espressiva di brani scelti, per stimolare la discussione tratti da: “La bambina del treno” diLorenza Farina -Manuela Simoncelli.

Una delle storie per bambini più belle e suggestive degli ultimi tempi. La storia è indirizzata ai piccoli lettori della scuola primaria, eppure è in grado di toccare il cuore a chiunque desideri leggerla. Le tematiche affrontate sono la deportazione e la guerra. Lorenza Farina sfiora argomenti di spessore con estrema delicatezza. Stile e linguaggio semplici accompagnano naturalmente la narrazione in modo che il bambino possa approcciarsi per la prima volta, insieme agli insegnanti, a messaggi educativi importanti. L’essenza della trama del libro descrive la guerra come ingiusta e come negazione della libertà, fisica e di pensiero. La guerra ha oscurato il sole nel cielo e la gioia nell’anima.

Il libro è molto ben illustrato, questo può spingere a un lavoro di produzione degli alunni anche in gruppo, che preveda disegni a motivare racconti anche inventati.

III FASCIA: CL. V SCUOLA PRIMARIA e CL. I, II, III SCUOLA SECONDARIA di I grado

Letture espressive di pagine scelte da “L’amico ritrovato” di Fred Uhlman, “Fino a quando la mia stella brillerà” di Liliana Segre, “Il peso della farfalla” di Erri De Luca. Dibattito puntando a far riflettere sull’atrocità dei genocidi, partendo da quello ebraico e contestualizzando anche altri terribili genocidi avvenuti nel mondo. Per questo si propongono letture da: “La masseria delle allodole” di Antonia Arslan, “Alce nero parla” di John G. Neihardt, “Cavallo pazzo” di Mary Sandoz, “L’amico nascosto” di K. Marsh, “Memorie di un soldato bambino” di I. Beah, “Finché non saremo liberi” di ShirinEbadi.

 

10 febbraio, Giornata del ricordo delle vittime delle foibe

Non possiamo dimenticare e cancellare nulla

 

III FASCIA: CL. V SCUOLA PRIMARIA e CL. I, II, III SCUOLA SECONDARIA di I grado

“Che cosa sono le foibe” video spiegazione da Youtubelink:

https://www.youtube.com/watch?v=X_cnadCQb50

Letture da: “La bambina con la valigia” di Egna Haffner- Gigliola Alvisi e di articoli su “Focus Junior” relativi all’argomento. Dibattito e proposta di scrittura di un articolo giornalistico sull’argomento.

 

21 marzo, Giornata della legalità

Corruptissima re publica plurimae leges

 

I FASCIA: SCUOLA DELL’INFANZIA e CL. I e II SCUOLA PRIMARIA

Lettura espressiva da: “Viki che voleva andare a scuola” di Fabrizio Gatti, “Io sono il più forte” di M. Ramos, “Di qui non si passa” di Minhos Martins I. – Carvalho B.

II FASCIA: CL. IIIe IV SCUOLA PRIMARIA

Letture ad alta voce da: “Cosa tiene accese le stelle” di Mario Calabresi e da: “Chiama il diritto risponde il dovere” di Anna Sarfatti. Dibattito.

III FASCIA: CL. V SCUOLA PRIMARIA e CL. I, II, III SCUOLA SECONDARIA di I grado

Visione del webdoc Rai:

https://www.raicultura.it/webdoc/legalita/index.html#welcome

 

Dibattito e letture ad alta voce da: “Storie di eroica disobbedienza” di Daniele Aristarco.

Educare alla legalità attraverso la conoscenza delle donne e degli uomini che hanno combattuto le ingiustizie del loro tempo

22 aprile, Giornata della Terra

Non dimenticate che la terra si diletta a sentire i vostri piedi nudi e i venti desiderano intensamente giocare con i vostri capelli.

 

I FASCIA: SCUOLA DELL’INFANZIA e CL. I e II SCUOLA PRIMARIA

Letture ad alta voce da: “Ale e i lupi” di Daniele Zovi, “Max salva il pianeta” di Tim Allman e “Il tuo pianeta ha bisogno di te” di Philip Bunting. Proposte di drammatizzazione: “Racconta come puoi salvare la Terra”

II FASCIA: CL. IIIe IV SCUOLA PRIMARIA

Letture ad alta voce da: “Max salva il pianeta” di Tim Allman e Nick Shepherd e da: “Come un albero” di Maria Gianferrari e Felicita Sala. Dibattito e proposta agli alunni di illustrare e raccontare come salverebbero il loro pianeta.

III FASCIA: CL. V SCUOLA PRIMARIA e CL. I, II, III SCUOLA SECONDARIA di I grado

Educare alla sostenibilità, promuovendo nuovi stili di vita rispettosi dell’ambiente e di tutte le popolazioni del mondo, i diritti umani, l’uguaglianza tra i popoli e le persone, una cultura di pace e di non violenza, la cittadinanza globale e la valorizzazione della diversità culturale, l’innovazione sostenibile e la lotta alla povertà, attraverso la lettura degli articoli dell’Agenda 2030. Dibattito. Costruzione di un decalogo del “Nuovo Cittadino del mondo”

Il Docente Referente

F . S. Fusco Maria Immacolata

 

 

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Maria José Abilitato

 

 

Documenti

libriamoci off

pdf - 2342 kb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *