Il laboratorio “Corro, salto e mi diverto” nasce dalla consapevolezza dell’importanza dell’attività psicomotoria nei bambini, infatti fino all’età di 7-8 anni, il corpo è il nucleo dell’organizzazione psichica e sociale dell’individuo la cui crescita armonica avviene attraverso il corpo in relazione a sé e al mondo.

Per il bambino il gioco, sensomotorio e simbolico, rappresenta la modalità privilegiata per esprimere se stesso e condividere momenti di gioia e di collaborazione con i compagni.

La psicomotricità rappresenta, pertanto uno strumento educativo globale e favorisce lo sviluppo affettivo, relazionale e cognitivo del bambino.

Il Laboratorio Scientifico nasce con la finalità di migliorare la qualità dell’insegnamento scientifico e garantire il successo formativo, favorendo negli alunni l’acquisizione di atteggiamenti e conoscenze che permettano loro di affrontare creativamente e validamente situazioni nuove.

La realizzazione e l’organizzazione del laboratorio, fruibile da tutti gli alunni dell’Istituto, direttamente nel luogo di ubicazione, plesso “R. Scauda”, o tramite trasferimento di strumentazioni nei vari plessi, anche nell’ottica della continuità tra i diversi ordini di scuola, si fonda sull’adozione di una didattica innovativa ed efficace che, gradualmente, permetta agli alunni di costruire il proprio sapere, di imparare facendo e di acquisire un metodo di lavoro personale, non centrato su un solo tipo di intelligenza.

Il laboratorio e le pratiche laboratoriali sono un modo per imparare a scoprire in modo cooperativo le complessità e le problematicità del reale, per arrivare alla formulazione di modelli esplicativi, in una prospettiva che oltrepassa lo sterile empirismo, fondato sulla ripetizione di esperimenti a conferma di acquisizioni apprese in modo nozionistico.

 

LABORATORIO MUSICALE COREUTICO

La finalità del percorso è far vivere agli alunni un’esperienza musicale diretta, attraverso l’utilizzo del ritmo e della melodia; un percorso progressivo, attivo nel “fare”, all’interno del quale sarà stimolata l’espressività spontanea del bambino e gradualmente i vari processi cognitivi. Si mirerà al miglioramento delle facoltà senso-percettive, mnemoniche e logico-matematiche. Si stimolerà il coordinamento “oculo-audio-manuale e psicomotorio”.

LABORATORIO MULTIMEDIALE

La multimedialità offre innumerevoli opportunità di attivazione di abilità e consolidamento di capacità legate a diverse discipline scolastiche ed a vari aspetti dell’apprendimento. L’approccio ai mezzi informatici, infatti, consente agli alunni di riesaminare il proprio modo di pensare e rielaborare il sapere, di progettare e realizzare; fornisce loro occasioni per lo sviluppo della creatività, dell’elasticità mentale e dell’apprendimento. E’ quindi un strumento trasversale con cui si può spaziare in ogni area conoscitiva ed intersecarsi con discipline diverse.

Per dare impulso all’applicazione dell’informatica nella didattica, il nostro Istituto ha già sperimentato negli anni precedenti, con il supporto di docenti referenti di Plesso, il valore positivo di percorsi curriculari, con l’impiego di computer e LIM, nel corso dei quali tutti gli alunni dell’Istituto utilizzano le nuove tecnologie per attività disciplinari, di consolidamento, recupero o potenziamento. Gli alunni partecipano ad attività on line mediante vari progetti quali: “Star bene insieme”: facilitare processi di apprendimento adeguati per tutti; “No Problem”: potenziamento delle competenze logico-matematiche e del cooperative-learning; “Coding”: sviluppo del pensiero computazionale attraverso la programmazione in un contesto di gioco, utilizzando gli strumenti che il MIUR, in collaborazione con il CINI, rende disponibili alle scuole con il progetto “Programma il Futuro”, “Eipass 7 moduli” : certificazione delle competenze informatiche, “Classi virtuali”: condivisione di materiali e compiti scuola/casa. In tutti i plessi sono attivi laboratori informatici con docenti individuati come referenti che supportano i docenti di classe per almeno un’ora settimanale per lo svolgimento di attività laboratoriali finalizzate all’utilizzo dell’informatica nella didattica delle discipline.

 

LABORATORIO ARTISTICO-ESPRESSIVO

Il laboratorio espressivo di arte e manualità è finalizzato al potenziamento della disciplina di arte e immagine.

Lo sviluppo delle capacità espressive di tutti gli alunni avviene mediante attività di laboratorio in cui possono vivere l’arte sviluppando la creatività e potenziando l’autostima.

ATELIER CREATIVO

L’atelier creativo, promuove un laboratorio di lettura, scrittura creativa e approfondimento attraverso la biblioteca, sia digitale che cartacea, ed è destinato ai tre ordini di scuola. Lo sviluppo delle competenze chiave per l’apprendimento permanente possono trovare un loro vivaio ideale nelle biblioteche scolastiche innovative come la nostra, in una nuova declinazione fisica e didattica di luoghi tradizionali del sapere e dei saperi. Non più luoghi del “diletto della lettura” o dell’”obbligo della lettura” ma laboratori per coltivare e implementare conoscenze, saperi, attitudini e abilità trasversali, utilizzando nuove metodologie didattiche per coltivare competenze chiave dell’apprendimento permanente, quali in particolare la comprensione del testo e la competenza “imparare ad imparare”, collegata all’apprendimento autonomo, all’abilità di perseverare nell’apprendimento, alla capacità di svolgere ricerca, di selezionare e riconoscere le fonti, di organizzare il proprio apprendimento, sia a livello individuale sia in gruppo, a seconda delle proprie necessità, e alla consapevolezza relativa a metodi e opportunità. Le biblioteche scolastiche possono, dunque, diventare ambienti di apprendimento, di documentazione e di alfabetizzazione informativa che forniscono a studenti, docenti, genitori, personale e alla comunità locale spazi sia fisici sia digitali attraverso i quali accedere a un vasto panorama di risorse informative e formative, tradizionali e on line. La biblioteca è intesa, dunque, come luogo di sensibilizzazione alla lettura, di avvicinamento affettivo ed emozionale dell’alunno al libro, centro di documentazione e laboratorio per l’apprendimento. Ci consente di rendere fruibile il patrimonio librario della scuola, diffondendo la cultura del libro e del leggere e, attraverso l’utilizzo di software specifici, fa acquisire competenze per l’uso di tecnologie multimediali applicate alla didattica. Le attività laboratoriali ci consentono, inoltre, di realizzare la continuità educativa e didattica fra i vari ordini di scuola.